lunedì 26 giugno 2017

# recensione

I due volti di una vita di Sara Nucera - RECENSIONE + intervista




   TITOLO: I due volti di una vita
   CARTACEO: 12.00€  E-BOOK: 3.50
   AUTORE: Sara Nucera
   PAGINE: 128
   CASA EDITRICE: Atlantide Editore
   GENERE: drammatico
   ACQUISTA QUI: http://amzn.to/2t9U7X4

   MIO VOTO:  🌵🌵🌵🌵🌵

                                         ---

TRAMA:

Alice è una normale ragazza alle prese con l'inizio dell'università, la sua vita apparentemente perfetta viene stravolta dalla fine di un amore che l'aveva accompagnata durante tutta la sua adolescenza. il senso di vuoto che la pervade la distrae da tutto quello che aveva sempre immaginato per il suo futuro, lasciandola con infiniti punti interrogativi nella testa un'incolmabile tristezza nel cuore. Soltanto nella piccola libreria della cittadina medievale dove è nata e cresciuta, può trovare un rifugio da quel petulante senso di vuoto. Cosa le riserverà il destino? Troverà mai l'amore di nuovo?

Ho trovato questo libro EMOZIONANTE e pieno di significato.
Alice dopo la fine della storia con il suo ragazzo: cadrà in un senso di vuoto.

Incontrerà però Riccardo nella libreria del paese. Riccardo è un ragazzo particolare, che ha tutto un suo mondo immaginario... Proprio in quella libreria Riccardo sta leggendo le città invisibili di Italo Calvino, un racconto ben collegato a questa storia...

"Lo amavo in modo diverso, lo amavo come si amano gli arcobaleni, le rondini che sfiorano il mare. Lo amavo come si può amare l'acqua quando hai sete, perchè ne avevo bisogno, era la mia ancora ed io sono affondata con lui. Non era un amore fisico, non era nemmeno un amore platonico, era semplicemente diverso, da ogni cosa possibile e immaginabile." 

Alice farà nuove amicizie, ne ritroverà di vecchie e cercherà di andare avanti.
Qualcosa di molto difficile le andrà incontro, qualcosa che la cambierà per sempre, che le farà capire il valore della vita, ma soprattutto come una persona può avere due personalità totalmente distinte, una visibile a tutti, e una interna, che solo tu puoi conoscere.


Insomma, questo libro mi è piaciuto tantissimo! 
Vi farà emozionare ed immedesimare nella protagonista, e non solo...
Libro letto in poche ore, non vi farà staccare gli occhi dalle pagine!
Sia lo stile di scrittura, che per essere di una ragazza giovanissima alle prese con il primo libro mi è piaciuto tantissimo! Unica pecca è la carenza di descrizioni, avrei preferito più descrizione delle emozioni di Alice, che mi avrebbe fatto immedesimare di più in lei.


Vi lascio una piccola intervista fatta all'autrice:

Io: -c'è qualcosa del libro che rispecchia la tua vita?-

Sara: "Allora; i personaggi che rispettano la mia vita sono sia Alice che Riccardo, loro rappresentano le due metà che sono insite in ogni persona, la parte razionale e la parte creativa. Come fatto specifico posso dirti che anche io da adolescente pensavo che ogni problema fosse un cataclisma e poi sono cresciuta attraverso la scrittura quella è l'unica parte autobiografica: la scrittura come mezzo salvifico."

Io: -Hai dei consigli per chi (come me) è appassionato di scrittura, e magari sta già scrivendo qualcosa?-

Sara: "Per gli appassionati di scrittura come te ho un semplice consiglio forse il più banale ma anche il più vero: continuate a scrivere se vi fa stare bene, non fermatevi mai le vostre parole possono essere meravigliose anche se non vi sembrano tali, la scrittura è soggettiva ma è pur sempre un'emozione."

Io: - Ultima domanda: A chi consiglieresti questa lettura?-

Sara: "Consiglio il mio libro a tutti coloro che vogliono immergersi nel mondo di Alice a tutti coloro che guarderanno il mondo con gli occhi della mia protagonista fino ad accorgersi che quegli stessi occhi saranno i stessi del lettore."

Ringrazio tantissimo l'autrice per l'intervista e per il libro, che conserverò per sempre nel mio cuore...


Questa recensione è in collaborazione con papergirlinapapertown 


Nessun commento:

Posta un commento

Follow Us @soratemplates